Presepi dal mondo in Arena, Verona 3 Dicembre 2011 – 22 Gennaio 2012

 

Anche quest’anno la stella cometa è tornata a splendere in Piazza Bra a Verona. L’immenso arco della stella vuol essere una linea ideale che collega lo spazio dell’Arena con quello della città, un arco di luce ed acciaio che esplode nella piazza.
Sono passati 28 anni dalla prima edizione della rassega di presepi all’Arena di Verona. Entrare nel cuore antico dell’Arena e scorgere le alte volte, gli arcovoli nascosti e le colonne in bugnato in una penombra rarefatta e scoprire in ogni anfratto un presepe è davvero emozionante. Queste pietre illuminate solo da immagini di Re Magi, Madonne e Bambin Gesù scandiscono ogni passo del visitatore, che scruta ogni opera con curiosità.
Il biglietto costa 7 euro o 6 euro per i gruppi maggiori di 20 persone. La rassegna è davvero molto bella ed il luogo estremamente evocativo: trovarsi sotto gli archi dell’Arena che a dicembre trasudano l’umidità della terra è suggestivo. L’ambiente è volutamente in penombra per apprezzare di più la luce dei presepi e delle stelle. L’unica nota stonata è la calca di persone che la domenica mattina si affolla per vedere la mostra. Quindi vi consiglio di scegliere un altro momento per poter godere a pieno del vostro tempo. Ci sono presepi da tutta Italia e da molti paesi del mondo, più di 400 in totale.
C’è quello che riproduce Piazza del Campo a Siena in scala 1:50. La piazza ha la stessa pendenza dell’originale, l’orologio della Torre del Mangia funziona sul serio, la struttura è in legno di pioppo e le vetrate sono a mosaico. La cappella ai piedi della Torre è scolpita in un unico blocco di marmo e sono presenti tutte e 17 le Contrade del Palio. La capannuccia è al centro della piazza, ma passa quasi inosservata in confronto al resto.
Ma poi c’è anche il presepio messicano in legno di castagno, quello della Tanzania su foglia di noce e cocco, quello colombiano con i costumi tipici dei campesinos.
Una mostra differente, fra l’etnografico e l’artistico, indubbiamente da vedere. A voi la scelta di quale presepe vi piace di più!